Archivi dell'Istituto per la Musica

L'Istituto per la Musica conserva Fondi di compositori e personalità del mondo musicale italiano attivi tra la fine del XIX e l'inizio del XXI secolo. La pluralità di linguaggi e tecniche con i quali essi si espressero (dallo stile sinfonico tardo-romantico al serialismo, dal Neoclassicismo alle sperimentazioni teatrali e audiovisive) e i loro diversi ambiti di interesse sono attestati da materiali autografi e a stampa: appunti, tabelle, schizzi, abbozzi, stesure e partiture relativi a musica strumentale, vocale, elettronica, per la danza, il teatro, il cinema, la radio e la televisione. A rafforzare il carattere ampio ed eterogeneo dei documenti presenti nell'Istituto concorre l'ampia quantità di testi manoscritti, dattiloscritti e a stampa spesso prodotti dai compositori - riflesso del loro impegno anche in ambito teorico, didattico, analitico - e l'altrettanto vasto numero di locandine, programmi e ritagli di giornale relativi a manifestazioni con in programma le loro musiche. I documenti dell'Istituto per la Musica consentono di comprendere la vivacità del panorama musicale, e in generale culturale, del Novecento italiano e internazionale. Materiali utili alla sua ricostruzione sono le numerosissime lettere conservate nei singoli Fondi, che testimoniano i rapporti tra i compositori italiani e i principali protagonisti del panorama musicale, letterario, pittorico e filosofico del secolo scorso e dei nostri giorni.

Istituto per la Musica


Direttore
Gianmario Borio

Segreteria
tel. +39 041 2710220
fax.+39 041 2710221
e-mail musica@cini.it

Archivi
tel. +39 041 2710492
fax.+39 041 2710215
e-mail archivimusica@cini.it 

hai cercato

Ricerca libera in tutto il patrimonio

ricerca avanzata

filtri