Istituto per la Musica


Direttore
Gianmario Borio

Segreteria
tel. +39 041 2710220
fax.+39 041 2710221
e-mail musica@cini.it

Archivi
tel. +39 041 2710492
fax.+39 041 2710215
e-mail archivimusica@cini.it 

Archivi dell'Istituto per la Musica

Fausto Romitelli

Il fondo comprende l'archivio del compositore Fausto Romitelli (Gorizia, 1° febbraio 1963 - Milano, 27 giugno 2004). La parte più cospicua è rappresentata dai manoscritti musicali, un corpus di circa duemila carte che testimonia ampiamente della complessità del lavoro compositivo, dagli schizzi preparatori di un'opera alla sua stesura finale, attraverso le diverse tappe di definizione e revisione del testo musicale. La documentazione copre l'intero arco della produzione di Romitelli, dai primi anni '80 agli ultimi lavori e i progetti in cantiere. Il periodo di formazione al Conservatorio di Milano e la partecipazione ai corsi estivi dell'Accademia Chigiana sono rappresentati da un numero importante di composizioni inedite, che tracciano il processo di definizione della scrittura di Romitelli e anticipano alcuni tratti distintivi del suo stile maturo. Le ricerche condotte nel periodo parigino sono ampiamente testimoniate negli schizzi di lavoro degli anni '90, particolarmente densi di informazioni, ai quali si accompagnano altri materiali di studio (articoli, dispense, fotocopie) che manifestano il progressivo interesse dell'autore per la fisica del suono e i fenomeni acustici. Un centinaio di lettere e fax, risalenti perlopiù alla seconda metà degli anni '90, registrano commissioni e preparativi di concerti. Affidate ad appunti sparsi o minute di lettere, si conservano inoltre preziose indicazioni relative ad aspetti performativi o interpretativi di alcune opere cardine come Trash TV Trance (2003) o la trilogia del Professor Bad Trip (1998-2000). Grande interesse riveste la raccolta di brochure e programmi di sala, dalla quale emerge un segmento rilevante dell'attività concertistica europea a cavallo degli anni '90 e 2000, specie per quanto riguarda l'ambito specifico della creazione contemporanea. Più di cento registrazioni sonore, tra cassette e CD, forniscono invece un riferimento preciso sugli ascolti di Romitelli, oltre a documentare importanti esecuzioni delle sue opere. Il fondo comprende infine il computer personale del compositore e files generati con il software PatchWork. Il fondo è in fase di riordino e catalogazione.