OGGETTO

definizione: carta geografica

SOGGETTO

identificazione: MAPPA DELLA LOMBARDIA
titolo parallelo: MAP OF LOMBARDY

LOCALIZZAZIONE

inv. 71.6.G.2

PROVENIENZA

DATAZIONE

sec. XVI, prima metà
1515 ca. - 1525 ca.

AUTORE

DATI TECNICI

xilografia; mm 530 x 395
materia del supporto: carta
filigrana: da rilevare

STATO DI CONSERVAZIONE

buono

MODALITÀ DI CONSERVAZIONE

RESTAURI

ISCRIZIONI

tipologia: riferimento all'autore
tecnica di scrittura: a stampa
tipo di caratteri: lettere capitali
trascrizione: NOVUM LANGOBA / RDIE OPUS SUNMA / DILIGENTA INMPR / ESSIT VENETIS LUC / AS ANTONIUS DE R / UBERTIS APDE PON / TE DIVE MOISES / CU / M GRATIA










STEMMI, MARCHI

NOTIZIE STORICO-CRITICHE

La stampa, firmata Luca Antonio de Rubertis, viene attribuita a Lucantonio degli Uberti, e costituisce la più antica mappa a stampa della Lombardia. L'artista l'avrebbe realizzata dopo il periodo di prigionia a Venezia del 1513. L'iscrizione menziona l'indirizzo della sua bottega, 'apud ponte dive Moises'. La mappa, intitolata ‘Lonbardia', rappresenta in realtà – più o meno esattamente – quasi tutto il Veneto e parti dell'Emilia, del Friuli e del Trentino.
La datazione al 1520 circa è determinata dalla considerazione che non vi sono indicate le battaglie della Bicocca e Pavia, rispettivamente del 1522 e 1525, mentre è segnata quella di Marignano/Melegnano, del 1515.
Un altro esemplare della stampa è conservato a Milano, Raccolta Bertarelli (si veda la scheda ALU.0124.1).

Sulla base dell'inventario delle stampe appartenute a Ferdinando Colombo è possibile dedurre che la produzione di questo genere di opere non fu un caso isolato per Lucantonio: vengono ricordate mappe di Granada, Costantinopoli, dell'Italia con data 1514, di Roma del 1499, per nessuna delle quali sono sopravvissuti esemplari (cfr. McDonald 2004, rispettivamente i nn. 3151, 3159, 3162, 3170). Nello stesso inventario si ricorda una mappa della Lombardia, in dieci fogli a colori, stampata a Venezia nel settembre 1515 (n. 3164). Sull'argomento si veda almeno P. Barber in McDonald 2004, pp. 246-262, con bibliografia.

DOCUMENTAZIONE FOTOGRAFICA

tipologia: scansione da libro
ente proprietario: Biblioteca nazionale centrale di Roma ©

REPERTORI

BIBLIOGRAFIA

Vercelloni V., Atlante storico di Milano, città di Lombardia, Milano, 1987, p. 41
Lago L./ Gambi L., Imago Mundi et Italiae. La versione del mondo e la scoperta dell'Italia nella cartografia antica, secoli X-XVI, Trieste, 1992, pp. 253, 256 fig. 12
McDonald M. P., The Print Collection of Ferdinand Columbus (1488-1539). A Renaissance Collector in Seville, London, 2004, I, p. 257 (P. Barber); II, sotto n. 3164, fig. 438
Landau D., "L'arte dell'incisione a Venezia ai tempi di Manuzio", Aldo Manuzio e il rinascimento a Venezia, Venezia, 2016, pp. 107-135, p. 131

MOSTRE/ESPOSIZIONI

AUTORE DELLA SCHEDA

Aldovini L., 2017
Aldovini L., Atlante delle xilografie italiane del Rinascimento, ALU.0124.2, http://192.168.3.88:8180/cini-web/storiaarte/detail/11267/carta-geografica-11267;JSESSIONID_OPAC_CINI=862EC52AC1707CB3E8E7D89622BB4506.html
aggiungi ai preferiti Torna all'esito