OGGETTO

definizione: stampa

SOGGETTO

identificazione: AUTORITRATTO DI TIZIANO
titolo parallelo: SELF-PORTRAIT OF TITIAN
titolo: Autoritratto di Tiziano

PROVENIENZA

DATAZIONE

sec. XVI, seconda metà
1545 - 1550

AUTORE

DATI TECNICI

xilografia; mm 414 x 322
materia del supporto: carta
filigrana: da rilevare

STATO DI CONSERVAZIONE

discreto

MODALITÀ DI CONSERVAZIONE

RESTAURI

ISCRIZIONI

tipologia: riferimento all'autore
lingua: volgare
tecnica di scrittura: a stampa
tipo di caratteri: corsivo
autore: Giovanni Britto
trascrizione: In Venetia per Gioanni Britto/ Intagliatore










STEMMI, MARCHI

NOTIZIE STORICO-CRITICHE

Xilografia in unico blocco.
Si conoscono solo quattro esemplari dell'autoritratto xilografico di Tiziano: sono conservati ad Amsterdam (ALU.0273.1), Londra (ALU.0273.2), Berlino (ALU.0273.3) e Vienna (ALU.0273.4). Si tratta dell'unica xilografia che reca per esteso il nome dell'intagliatore di origine tedesca Giovanni Britto: sua caratteristica tecnico-stilistica sono le lunghe e sottili linee parallele che sembrano emulare l'incisione a bulino.
Negli anni Trenta del Novecento furono rintracciati due dipinti in controparte rispetto a questa xilografia. Quello pubblicato da Gronau nel 1937 (fig. p. 291), allora nella raccolta Kaufmann di Berlino, era secondo lo studioso quello posseduto da Gabriele Vendramin. Tiziano è sempre ritratto mentre disegna sulla tavoletta, ma c'è un particolare in più, una piccola riproduzione della Venere Medici sullo sfondo. I dipinti dovrebbero essere prototipo della xilografia, ma la loro autografia non è stata accettata. Britto richiese ad Aretino un sonetto che accompagnasse questo ritratto xilografico. Dopo molte insistenze da parte dell'incisore, Aretino lo compose e lo inviò in una lettera indirizzata al ‘todesco che intaglia' nel luglio 1550 (libro V, DXVIII).

Esemplari della xilografia si conservano a:
Amsterdam, Rijksmuseum (RP-P-OB-30.984)
http://hdl.handle.net/10934/RM0001.COLLECT.50707 (la presente scheda);

Londra, British Museum (1927,1008.398)
http://www.britishmuseum.org/research/collection_online/collection_object_details.aspx?objectId=1427401&partId=1&searchText=britto&page=1
XI 0329

Berlino Kupferstichkabinett (932-301, riprodotta in Muraro e Rosand 1976, n. 55):
https://www.graphikportal.org/document/gpo00174415

Vienna, Albertina:
http://sammlungenonline.albertina.at/?query=Inventarnummer=[DG2003/311]&showtype=record

DOCUMENTAZIONE FOTOGRAFICA

REPERTORI

BIBLIOGRAFIA

Gronau G., "Alcuni quadri di Tiziano illustrati da documenti", in Bollettino d'arte, 1937, XXX, p. 290
Pallucchini R., Tiziano, Firenze, 1969, v. I, p. 337
Dreyer P., Tizian und sein Kreis, 50 venezianische Holzschnitte aus dem Berliner Kupferstichkabinett, Staatliche Museen Preussischer Kulturbesitz, Berlin, 1971, I, n. 16
, Tiziano e la silografia veneziana del Cinquecento, Vicenza, 1976, pp. 120-121, n. 56
Landau D., "Printmaking in Venice and the Veneto", The Genius of Venice, 1500-1600, London, 1983, p. 339, fig. 41
Freedman L., "Britto's print after Titian's earliest self-portrait", in Autobiographie und Selbstportrait in der Renaissance, Köln, 1998
Lüdemann P., Tiziano. Le botteghe e la grafica, Firenze, 2016, pp. 161

MOSTRE/ESPOSIZIONI

AUTORE DELLA SCHEDA

Urbini S., 2017
Urbini S., Atlante delle xilografie italiane del Rinascimento, ALU.0273.1, https://archivi.cini.it/storiaarte/detail/13567/stampa-13567.html
aggiungi ai preferiti Torna all'esito