OBJECT

definition: matrice

SUBJECT

: ECCE HOMO v. also Pilate shows Christ to the people
title: Ecce Homo

ACQUISITION

type of acquisition: acquisto
first name: Venturi, Adolfo
Milano, 1887

PROVENANCE

data ingresso: 1864
data uscita: 1887

DATE

sec. XVI
1540 ca. - 1550 ca.

AUTHOR

  • Anonimo (incisore, inventore)
ambito culturale: ambito modenese (incisore)
ambito nord-italiano (inventore)

STATE

cfr. commento

TECHNICAL DATA

xilografia; mm 427 x 304, 30 (spessore matrice) ca.,
medium material: legno

CONSERVATION

discreto
specific instructions: fratture e lacune; fori di tarli

MODALITÀ DI CONSERVAZIONE

RESTORATIONS

INSCRIPTIONS











STEMMI, MARCHI

HISTORICAL INFORMATION

Questo legno si presenta inciso su entrambi i lati: al recto con un ‘Cristo portacroce' (inv. 4301, ex C.199a; si veda la scheda relativa, ALU.0002-M), al verso, qui schedato, con un ‘Ecce homo' (inv. 4301, ex C.199b).
Questo viene ritenuto verosimilmente una copia, di modesta fattura modenese di pieno Cinquecento, dal più celebre ‘Ecce homo' (inv. C. 198; si veda la scheda relativa, ALU.0004-M) tradizionalmente messo in relazione con il ‘Cristo portacroce' del recto della matrice qui schedata, ed entrambi riferiti ad ambito milanese. Da un punto di vista storiografico, il verso del legno è citato solo da Schreiber (n. 853; ripreso da Heitz 1934, vol. 81, p. 7 n. 4), M. Goldoni in I legni incisi…1986 (p. 82 n. 24.2), Field 1990, v. 163, p. 128 n. 16301.853 (illustrazione della tiratura su carta), Aldovini 2014, p. 91.

Non si conoscono tirature antiche da questo intaglio, ma solo moderne: si veda ad esempio l'esemplare conservato a Modena, ALU.0003.1.

Questa matrice fa parte di un nucleo di circa 2500 legni appartenuti alla famiglia modenese di stampatori/editori Soliani, attiva fin dal 1622, che pubblicava xilografie di carattere popolare e devozionale ricavandole da legni acquistati a Venezia, Ferrara, Milano ecc. La collezione comprende anche matrici di produzione antica che, nel caso di una nuova pubblicazione, a volte venivano rilavorate. Ne furono ricavate tirature moderne nel 1828 e 1864, rilegate e stampate in due cataloghi. I legni Soliani furono poi acquistati dal ‘cartolaio' milanese Pietro Barelli nel 1864: egli a volte intervenne sui legni inserendo monogrammi falsi o con altri tipi di manipolazioni. Nel 1887 le matrici tornarono a Modena ed entrarono a far parte del patrimonio della Galleria Estense in seguito all'acquisto promosso da Adolfo Venturi, allora funzionario ministeriale. Oltre ai legni Soliani, giunsero circa 160 matrici in più di proprietà Barelli (Venturi 1885; Goldoni in I legni incisi della Galleria Estense, 1986, pp. 11-29; Milano in I legni incisi della galleria Estense, 1986, pp. 31-33; Mozzo in Le matrici della Galleria Estense, 2017, pp. 222-257).

PHOTOGRAPHS

type of material: fotografia digitale
ente proprietario: Modena, Gallerie Estensi ©
notes: Creative Commons

type of material: fotografia digitale
ente proprietario: Modena, Gallerie Estensi ©
notes: Creative Commons

BIBLIOGRAPHY

Schreiber W.L., Handbuch der Holz- und Metallschnitte des XV. Jahrhunderts, Leipzig, 1926-1930, II, n. 853 
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/schreiber1926ga
Field R.S., The Illustrated Bartsch 161-166 (Supplement). German single leaf woodcuts before 1500: Anonymous artists, New York, 1987-2008, v. 163, p. 128 n. 853

BIBLIOGRAPHY

Heitz P., "Italienische Einblättdrucke in den Sammlungen Modena, Oxford, Paris, Pavia, Prag, Prato", Einblättdrucke des XV. Jahrhunderts, Strassburg, 1934, p. 7 n. 41
, I legni incisi della Galleria Estense. Quattro secoli di stampa nell'Italia Settentrionale, Modena, 1986, pp. 81-82 n. 24
Aldovini L., "La stampa con il 'Cristo portacroce' e la trasmissione dei modelli nell'arte lombarda tra fine XV e inizio XVI secolo", L'Andata al Calvario di Marco Palmezzano. Restauri, ricerche, interpretazioni, Lovere, 2014, pp. 87-96, 142-146, p. 91

MOSTRE/ESPOSIZIONI

ENTRY'S AUTHOR

Aldovini L., 2016
Aldovini L., Atlante delle xilografie italiane del Rinascimento, ALU.0003-M, https://archivi.cini.it/storiaarte/detail/143/matrice-143.html