Istituto di Storia dell'Arte / Atlante delle Xilografie italiane del Rinascimento

OGGETTO

definizione: stampa

SOGGETTO

identificazione: SAN BERNARDINO DA SIENA
titolo parallelo: ST BERNADINO OF SIENA
titolo: Profilo di San Bernardino rivolto a destra

LOCALIZZAZIONE

inv. RP-P-1966.454

PROVENIENZA

data uscita: 1811 (+)

data ingresso: ante 1935
data uscita: 1958

DATAZIONE

sec. XV, seconda metà
1460 ca. - 1480 ca.

AUTORE

  • Anonimo (incisore, inventore)
ambito culturale: ambito nord-italiano (inventore/ incisore)

DATI TECNICI

materia del supporto: carta
filigrana: non rilevabile (incollata)

STATO DI CONSERVAZIONE

discreto
indicazioni specifiche: foglio ritagliato e strappato irregolarmente

MODALITÀ DI CONSERVAZIONE

specifiche dei montaggi: riquadro a inchiostro nero su cartoncino blu

RESTAURI

ISCRIZIONI











STEMMI, MARCHI

tipologia: timbro a inchiostro, di collezione
identificazione: non identificato (Lugt 2798)
posizione: in basso al centro
descrizione: leone di profilo verso sinistra, in oro
non identificato (Lugt 2798)

vedi scheda stemma

NOTIZIE STORICO-CRITICHE

La stampa, descritta da Hind (1935) come conservata nella collezione Rayner Wood, è passata in vendita nel 1958 presso Christie's.
Dal punto di vista stilistico, Hind avvicinava la xilografia, realizzata a semplici contorni, al gruppo di stampe primitive appartenute a Jacopo Rubieri da Parma e oggi conservate a Ravenna, Biblioteca Classense. Secondo il catalogo di vendita, Skippe la attribuiva addirittura a scuola di Cimabue (si veda infra per l'iscrizione sul foglio che accompagna il montaggio).

Sia Hind che il catalogo del 1958 segnalavano come la coloritura piuttosto pesante facesse dubitare trattarsi di una stampa.
L'opera si trova in effetti in uno stato di conservazione - ritagliata e strappata in diverse parti, ricomposta sul supporto - che rende difficile una valutazione precisa.

L'iconografia del Santo di profilo è abbastanza diffusa ed è probabilmente da far risalire al dipinto col San Bernardino di Andrea Mantegna conservato a Bergamo, Accademia Carrara, inv. 58AC00046
(https://www.lacarrara.it/catalogo/58ac00046/).
Esistono però diverse repliche o varianti molto simili: il dipinto attribuito a Schiavone o Squarcione conservato a Milano, Poldi Pezzoli, inv. 1593 (http://www.museopoldipezzoli.it/#!/it/scopri/collezioni/554); quello attribuito a Jacopo Bellini o Squarcione conservato a Cremona, Ala Ponzone, inv. 84 (cm 19,2x15,6); un altro a Cremona, Ala Ponzone, inv. 39; la medaglia di Antonio Marescotti, un esemplare oggi a Washington, NGA; si veda anche il disegno del Quaderno de la fabrica de misser san Bernardino a le fornace de Verona, Verona, Biblioteca Civica.

Un foglio che faceva parte probabilmente del montaggio originale, o che comunque è stato conservato insieme all'opera, porta un'iscrizione a penna e inchiostro bruno:
"Giovanni Cimabue, was born at Florence An. 1240 he is / said to be the first who revived the art of Painting in Italy, he / he was a Disciple of some Greek painters who came to Florence / to repair theMosaic works in that City, he was the first who / Attempted to give force and roundness to his figures by the help / of light and shade. He Painted after the Greek manner upon a Gold / ground, and added words and Mottos to his Fig.: he died at Florence Ann.:1300". Più sotto, a matita: "S. Colvin. Very primitive woodcut St. Bernardino of Siena. Very rare. Coloured".

DOCUMENTAZIONE FOTOGRAFICA

tipologia: fotografia digitale
autore: Laura Aldovini

REPERTORI

BIBLIOGRAFIA

Hind A.M., An Introduction to a History of Woodcut, London, 1935, p. 426 nota 1
, The well-known collection of old master drawings, principally of the Italian school formed in the 18th century by John Skippe, now the property of Edward Holland Martin, London, 1958, 20-21 novembre, p. 216 n. 310

MOSTRE/ESPOSIZIONI

AUTORE DELLA SCHEDA

Aldovini L., 2017
Aldovini L., Atlante delle xilografie italiane del Rinascimento, ALU.0306, https://archivi.cini.it/storiaarte/detail/14537/stampa-14537.html
aggiungi ai preferiti Torna all'esito