Istituto di Storia dell'Arte / Atlante delle Xilografie italiane del Rinascimento

OGGETTO

SOGGETTO

identificazione: ULTIMA CENA
titolo parallelo: LAST SUPPER
titolo: Frammenti di composizione con Ultima Cena

LOCALIZZAZIONE

Berlino, Staatliche Museen, Kupferstichkabinett
inv. [?] 878-301, 879-301

PROVENIENZA

Bassano Del Grappa
data uscita: ante 1884

DATAZIONE

sec. XVI, inizio
1500 ca. - 1510 ca.

AUTORE

  • Anonimo (incisore, inventore)
ambito culturale: ambito veneziano (incisore)
ambito veneziano (inventore)

DATI TECNICI

materia del supporto: carta
filigrana: non rilevabile

STATO DI CONSERVAZIONE

discreto
indicazioni specifiche: i sei frammenti che compongono la stampa hanno contorni frastagliati, lacerazioni, fori da tarlo, fermati dal controfondo su cui sono incollati

MODALITÀ DI CONSERVAZIONE

interventi conservativi: controfondato

RESTAURI

ISCRIZIONI

tipologia: didascalica
lingua: latino
tecnica di scrittura: a stampa
tipo di caratteri: lettere capitali
trascrizione: BORTOLM // IACOBVS // MATEV (...) // ANDREAS // FILIPVS // TOMAS // IOAN[S]










STEMMI, MARCHI

NOTIZIE STORICO-CRITICHE

I sei frammenti dovevano costituire una composizione raffigurante l'Ultima Cena: si riconoscono, nei due frammenti più grandi, in alto, due angeli che portano gli strumenti della Passione, si vede anche il gallo, e, attraverso l'apertura di una monofora, a sinistra, Giuda impiccato; si noti il soffitto decorato da cassettoni a rosette che sembrano intagliate; nei due frammenti al centro, le teste di cinque apostoli (Bartolomeo, Giacomo, Matteo, e Andrea e Filippo). I due frammenti restanti presentano altre due teste di Apostoli, Tommaso e Giovanni.

La stampa fa parte del gruppo di xilografie italiane recuperate in occasione della demolizione di una casa a Bassano del Grappa, demolita prima del 1884; le cattive condizioni in cui versa attualmente derivano appunto probabilmente dal distacco dal supporto su cui si trovava. Si vedano anche le schede delle altre xilografie, la maggior parte delle quali conservate a Berlino (Lippmann 1884, p. 316; cfr. almeno ALU.0045).

Schreiber colloca la stampa in ambito veneziano a inizio Cinquecento.

DOCUMENTAZIONE FOTOGRAFICA

tipologia: fotografia digitale
autore: Laura Aldovini/ Silvia Urbini
ente proprietario: Berlin, Kupferstichkabinett ©

tipologia: fotografia digitale
autore: Laura Aldovini/ Silvia Urbini
ente proprietario: Berlin, Kupferstichkabinett ©

tipologia: fotografia digitale
autore: Laura Aldovini/ Silvia Urbini
ente proprietario: Berlin, Kupferstichkabinett ©

REPERTORI

Schreiber W.L., Handbuch der Holz- und Metallschnitte des XV. Jahrhunderts, Leipzig, 1926-1930, I, n. 166 
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/schreiber1926ga
Field R.S., The Illustrated Bartsch 161-166 (Supplement). German single leaf woodcuts before 1500: Anonymous artists, New York, 1987-2008, 161, n. 166

BIBLIOGRAFIA

Schreiber W.L., Manuel de l'amateur de la gravure sur bois et sur métal au XVe siècle, Berlin-Leipzig, 1891-1911, I, n. 166
Heitz P., "Italienische Einblättdrucke in den Sammlungen Bassano und Berlin", Einblättdrucke des XV. Jahrhunderts, Strassburg, 1933, v. 79, n. 3, tav. 3

MOSTRE/ESPOSIZIONI

AUTORE DELLA SCHEDA

Aldovini L., 2017
Aldovini L., Atlante delle xilografie italiane del Rinascimento, ALU.0314, http://192.168.3.88:8180/cini-web/storiaarte/detail/15425/stampa-utilizzo-decorativo-15425;JSESSIONID_OPAC_CINI=053D96083BF7D66742B0C91140F98B66.html
aggiungi ai preferiti

Altre relazioni