Istituto di Storia dell'Arte / Atlante delle Xilografie italiane del Rinascimento

OGGETTO

SOGGETTO

titolo parallelo: CRUCIFIXION OF CHRIST; ANNUNCIATION; CHRIST SUPPORTED BY ANGELS
titolo: Crocifissione con la Madonna, Maria Maddalena, San Giovanni

LOCALIZZAZIONE

Berlino, Staatliche Museen, Kupferstichkabinett

PROVENIENZA

Bassano Del Grappa
data uscita: ante 1884

DATAZIONE

secc. XV/ XVI, fine/inizio
1500 ca.

AUTORE

  • Anonimo (incisore, inventore)
ambito culturale: ambito veneziano (incisore)
ambito veneziano (inventore)

DATI TECNICI

materia del supporto: carta
filigrana: non rilevabile

STATO DI CONSERVAZIONE

mediocre
indicazioni specifiche: foglio molto frammentario

MODALITÀ DI CONSERVAZIONE

interventi conservativi: controfondato

RESTAURI

ISCRIZIONI

tipologia: sacra
tecnica di scrittura: a stampa
tipo di caratteri: lettere capitali
trascrizione: [...] LUX PRECIOSA / [...] P [...] FIDE[liu]M

tipologia: didascalica
tecnica di scrittura: a stampa
tipo di caratteri: lettere capitali
trascrizione: INRI

tipologia: didascalica
tecnica di scrittura: a stampa
tipo di caratteri: lettere capitali
trascrizione: FVLGEBVNT IVSTI S[ICUT S]OL // [IN] CONSPECT[U] DEI








STEMMI, MARCHI

NOTIZIE STORICO-CRITICHE

La stampa, lacunosa lungo tutti i lati, si presenta come un altarolo con al centro la scena della Crocifissione, affiancata da due lesene con decorazioni su fondo scuro e sormontata da un frontone con Cristo sostenuto da angeli, e, nei pennacchi, i personaggi dell'Annunciazione (la Madonna a sinistra, l'arcangelo Gabriele a destra).

Secondo Hind questa stampa fa parte del gruppo di xilografie italiane recuperate in occasione della demolizione di una casa a Bassano del Grappa, avvenuta prima del 1884; le cattive condizioni in cui versa attualmente derivano appunto probabilmente dal distacco dal supporto su cui si trovava. Si vedano anche le schede delle altre xilografie, la maggior parte delle quali conservate a Berlino (Lippmann 1884, p. 316; cfr. almeno ALU.0045).
Schreiber propone una datazione intorno al 1500, senza fornire un ambito geografico di produzione.
Hind nota - a giusto titolo - nella composizione l'influenza di Crivelli o Mantegna: si notino in particolare i volti della Maddalena e, per quanto ne rimane, del san Giovanni Battista, e anche il puttino che sostiene gli arabeschi della lesena a destra. Si può avanzare un confronto anche con l'opera di Jacopo da Strasburgo: si vedano ad esempio i tondi e le cornici delle Storie della Passione (cfr. ALU.0166 etc.).
Maria Goldoni (1986, p. 77) ritiene l'opera un foglio volante veneziano della prima metà del Cinquecento, destinato, nella combinazione di parole e immagine, ad invitare il devoto alla meditazione e avvicinandolo - anche per l'uso dell'architettura - ad un'altra opera la cui matrice è della collezione Soliani (cfr. ALU.0331-M).

DOCUMENTAZIONE FOTOGRAFICA

tipologia: scansione da libro

REPERTORI

Schreiber W.L. , Leipzig, 1926-1930 , II, n. 948
Field R.S. , New York, 1987-2008 , 163, n. 948

BIBLIOGRAFIA

Schreiber W.L. , Berlin-Leipzig, 1891-1911 , I, n. 948
Heitz P. , Strassburg, 1933 , v. 79, n. 8, tav. 8
Hind A.M. , London, 1935 , p. 430
, Modena, 1986 , p. 77 sotto n. 21 (M. Goldoni)
Melzer C. , 2016 , pp. 219, p. 222, fig. 6

MOSTRE/ESPOSIZIONI

AUTORE DELLA SCHEDA

Aldovini L., 2017
Aldovini L., Atlante delle xilografie italiane del Rinascimento, ALU.0320, https://archivi.cini.it/storiaarte/detail/15730/stampa-utilizzo-decorativo-15730.html
aggiungi ai preferiti Torna all'esito

Altre relazioni