Istituto di Storia dell'Arte / storiaartexilografie

OGGETTO

definizione: stampa
identificazione: elemento d'insieme

SOGGETTO

identificazione: MAPPA DELL'UNGHERIA
titolo parallelo: MAP OF HUNGARY

PROVENIENZA

DATAZIONE

sec. XVI, prima metà
1546 ca.

AUTORE

EDITORI/STAMPATORI

Pagano Matteo, Notizie 1542-1562 (editore)
Venezia, 1546

DATI TECNICI

xilografia; mm 730 x 1060
materia del supporto: carta
filigrana: presente: ancora entro un cerchio sormontata da una stella

STATO DI CONSERVAZIONE

buono

MODALITÀ DI CONSERVAZIONE

RESTAURI

ISCRIZIONI

tipologia: di titolazione
lingua: volgare
tecnica di scrittura: a stampa
trascrizione: La vera descrittione di Tutta la Vnghe-/ ria: Trasiluania: Valachia: parte di Polo-/ nia: [...] Per Iacomo de Castaldi Geographo in/ Venetia D M XLVI/ Stampata in Venetia per Mattio pagan/ In Frezaria alinsegna della Fede










STEMMI, MARCHI

tipologia: marchio, dell'editore
identificazione: Pagano Matteo
posizione: in basso
descrizione: Due mani che si stringono sormontate da iniziali M.P. in cornice figurata.
Pagano Matteo

vedi scheda stemma

NOTIZIE STORICO-CRITICHE

Esemplare in 4 fogli uniti.

Rappresenta gran parte dell'Europa Centrale con gli adiacenti lembi dell'Italia e della Penisola Balcanica. Leo Bagrow credette che si trattasse di tre carte distinte. La mappa era citata dalle fonti ma si riteneva perduta, la ritrovò Lamberto Donati e la rese nota nel 1932.

Il territorio di questa carta è compreso tra i paralleli di 42° e 52° e fra i meridiani di 32° e 56° (con diverse imprecisioni).

Il focus tematico della mappa è la rappresentazione del bacino del Danubio, a quel tempo teatro di importanti avvenimenti politici. Il disegno accurato delle coste, la ricchezza della nomenclatura, la riproduzione anche delle isole minori si ispirano a quello alle carte nautiche. In alcune regioni sono rappresentati molti elementi geografici, in altre pochi, a seconda dei dati di cui disponeva Gastaldi.

Un cartiglio nel mare Adriatico, chiamato Golfo de Venetia, oltre al titolo della mappa, porta la firma dell'autore “Jacomo de Gastaldi Geographo in Venetia”, quello dello stampatore “Mattio pagan in Frezzeria alinsegna della Fede” e la data, Venezia 1546. Il cartiglio è sormontato dal simbolo della Fede, due mani che si stringono, e dalle iniziali M. P. La mappa è stampata su carta bombacina. La filigrana è visibile su uno dei due fogli e rappresenta un'ancora entro un cerchio sormontato da una stella (Briquet, I, n. 498 e seguenti). Lo stato di conservazione è buono: uno strappo nell'angolo a sinistra in basso. E' contornata da una cornice nera.

Venezia è presentata in modo più dettagliato rispetto alle altre città. A sud di Vienna sono rappresentati gli eserciti Imperiali e Turchi che si affrontano. Nettuno è nel mar Egeo e forse una sirena nel mar Nero.

Giacomo Gastaldi, uno dei massimi cartografi del XVI secolo, è nato in Piemonte ma è vissuto soprattutto a Venezia, dove frequentava personalità notissime come Ramusio, Fracastoro e Bembo. Anche il Gastaldi, come Domenico delle Greche, dipinse delle mappe in Palazzo Ducale.

Esisteva una carta precedente di Giovanni Andrea Vavassore con un titolo simile a questa, ma non se ne conosce l'ubicazione: fu esposta alla Biblioteca Nazionale di Varsavia in occasione del Congresso Internazionale di Cartografia del 1934.


DOCUMENTAZIONE FOTOGRAFICA

REPERTORI

BIBLIOGRAFIA

Almagià R., Monumenta Italiae Cartographica, Firenze, 1929
Almagià R., La carta dei paesi danubiani e delle regioni contermini di Giacomo Gastaldi, 1546: riprodotta dall'unico esemplare conservato nella Biblioteca Vaticana con un commento illustrativo, Città del Vaticano, 1939
Bagrow L., Matheo Pagano. A Venetian Cartographer of the 16th Century. A descriptive list of his maps, Jenkintown, 1940

MOSTRE/ESPOSIZIONI

AUTORE DELLA SCHEDA

Urbini S., 2018
Urbini S., Atlante delle xilografie italiane del Rinascimento, ALU.0605, https://archivi.cini.it/storiaarte/detail/25207/stampa-25207.html
aggiungi ai preferiti Torna all'esito