Istituto di Storia dell'Arte / Atlante delle Xilografie italiane del Rinascimento

OGGETTO

definizione: carta da gioco

SOGGETTO

titolo parallelo: Diamonds: Five: Five medallions with busts of princes

LOCALIZZAZIONE

Parigi, Musée du Louvre, Réserve E. de Rothschild, Département des arts graphiques

PROVENIENZA

data ingresso: 1895
data uscita: 1935

DATAZIONE

sec. XV, fine
1475 ca. - 1490 ca.

AUTORE

  • Anonimo (incisore, inventore)
ambito culturale: ambito napoletano (incisore)
ambito napoletano (inventore)

DATI TECNICI

xilografia; mm 128 x 68
materia del supporto: carta
filigrana: da rilevare

STATO DI CONSERVAZIONE

buono

MODALITÀ DI CONSERVAZIONE

RESTAURI

ISCRIZIONI

tipologia: didascalica
lingua: volgare
tecnica di scrittura: a stampa
tipo di caratteri: lettere capitali romane
trascrizione: dall'alto nel senso della lettura (sx-dx): ALESANDER MAGNVS/ FILIPVS MACEDONICVS/ OTAVIANVS INPERATOR/ MATIAS REX VVNGARIE/ FERDINANDVS REX NEAPOLINIS










STEMMI, MARCHI

NOTIZIE STORICO-CRITICHE

Questo mazzo, inedito, ci è stato segnalato da Thierry Depaulis.
Carta da gioco (Cinque di Denari) con cinque medaglioni con busti di principi, ciascuno recante nome e titolo.
Sul verso della carta è incollata una copertina bianca con rombi xilografici neri.

Si tratta di sette carte da gioco del seme di denari raffiguranti entro monete ‘viris illustribus' antichi - Filippo il Macedone, Alessandro Magno, Cesare, Pompeo, Augusto, Vespasiano, Antonino Pio - e quattrocenteschi. Le carte dovettero essere eseguite nell'ambito della corte aragonese. Infatti nella carta dove vengono raffigurati Filippo il Macedone, Alessandro Magno e Ottaviano Augusto sono presenti anche il re di Napoli Ferdinando d'Aragona e Mattia Corvino re d'Ungheria. Le due casate si imparentarono quando Mattia Corvino sposò Beatrice d'Aragona, nel 1475, data che potremmo considerare post quem per l'esecuzione delle carte. Mattia Corvino morì nel 1490 e Ferdinando d'Aragona nel 1494. I re, marchesi, duchi ecc. quattrocenteschi raffigurati nelle altre carte erano tutti in carica in date coerenti con quell'epoca.
ALU.0685, ALU.0686, ALU.0687, ALU.0688, ALU.0689, ALU.0690, ALU.0691

DOCUMENTAZIONE FOTOGRAFICA

tipologia: fotografia digitale
ente proprietario: Musée du Louvre ©
note: Creative Commons

MOSTRE/ESPOSIZIONI

AUTORE DELLA SCHEDA

Urbini S., 2018
Urbini S., Atlante delle xilografie italiane del Rinascimento, ALU.0689, https://archivi.cini.it/storiaarte/detail/31101/carta-gioco-31101.html