Istituto di Storia dell'Arte / Atlante delle Xilografie italiane del Rinascimento

OGGETTO

definizione: stampa

SOGGETTO

identificazione: TRIONFO DI CRISTO
titolo parallelo: TRIUMPH OF CHRIST
titolo: Corteo processionale con Trionfo di Cristo

LOCALIZZAZIONE

inv. n. 932

PROVENIENZA

DATAZIONE

sec. XVI, primo quarto
1517 post

AUTORE

DATI TECNICI

xilografia; mm 410 x 2590; mm
materia del supporto: carta
filigrana: da rilevare

STATO DI CONSERVAZIONE

buono

MODALITÀ DI CONSERVAZIONE

RESTAURI

ISCRIZIONI

tipologia: di titolazione
lingua: latino
tecnica di scrittura: a stampa
tipo di caratteri: lettere capitali romane
trascrizione: TRIUMPH. YhS. CHRISTI

tipologia: indicazione di responsabilità
lingua: latino
tipo di caratteri: gotici
trascrizione: Opus Luce Antonii R (?) uberti ī venetiis īpreso

tipologia: sacra
lingua: latino
tecnica di scrittura: a stampa
tipo di caratteri: lettere capitali romane
trascrizione: NON OCCIDES e NON CONCUPISCES REM ALIENĀ








STEMMI, MARCHI

NOTIZIE STORICO-CRITICHE

Edizione del Trionfo di Cristo in nove blocchi siglati da A a I (Dreyer 1971, n.1-IV). Per la descrizione del Trionfo di Cristo si veda ALU.0170.1.
Reca il titolo TRIUMPH. YhS. CHRISTI ed è firmata “Opus Luce Antonii R (?) uberti ī venetiis īpreso” all'inizio del primo blocco.
Lucantonio fu sia l'incisore sia l'editore di questa xilografia, e dovette stampare quest'opera dopo il 1517, ovvero al ritorno a Venezia dopo l'esilio (Muraro-Rosand 1976, p.75).
Fra le edizioni del Trionfo di Cristo questa è ritenuta quella di minore qualità. Fra le sue peculiarità: la mandorla stellata che circonda Cristo; la presenza della Morte nel blocco E; le iscrizioni in italiano, che non corrispondono con quelle della altre edizioni e sono limitate all'individuazione dei personaggi; la scansione del corteo con colonne molto decorate che recano iscrizioni relative alle Virtù teologali e cardinali e l'invito a visitare gli infermi; un fregio superiore con medaglioni con le iscrizioni “NON OCCIDES” e “NON CONCUPISCES REM ALIENĀ”. Gli studiosi ritengono che questa edizione sia da datare a ridosso di quella di de' Gregoriis, del 1517.

Un'altra edizione completa di Lucantonio degli Uberti si conserva a Firenze, Uffizi: ALU.0171.1.
Altre edizioni incomplete:
tre fogli si conservano al British Museum: ALU.0171.2.
Due fogli a Bassano, Museo Civico: ALU. 0171.3
Un foglio a Bergamo, Accademia Carrara (inv. 00248/1958): ALU.0171.5

Muraro e Rosand segnalano, nel catalogo della mostra di Washington, un esemplare alla New York Public Library, che non è stato possibile rintracciare (Rosand & Muraro 1976, pp. 38-39, fig. I-3).

DOCUMENTAZIONE FOTOGRAFICA

tipologia: fotografia digitale
ente proprietario: Wien, Albertina ©
note: Creative Commons

tipologia: fotografia digitale
ente proprietario: Wien, Albertina ©
note: Creative Commons

tipologia: fotografia digitale
ente proprietario: Wien, Albertina ©
note: Creative Commons

tipologia: fotografia digitale
ente proprietario: Wien, Albertina ©
note: Creative Commons

tipologia: fotografia digitale
ente proprietario: Wien, Albertina ©
note: Creative Commons

tipologia: fotografia digitale
ente proprietario: Wien, Albertina ©
note: Creative Commons

REPERTORI

BIBLIOGRAFIA

Fulin R., "Documenti per servire alla storia della tipografia veneziana", in Archivio Veneto, Venezia, 1882, p. 188, doc. 207
Kristeller P., Il trionfo della fede: Holzschnittfolge nach Tizians Zeichnung, Berlin, 1906
Mauroner F., Le incisioni di Tiziano, Venezia, 1941
Panofsky E., Problems in Titian Mostly Iconographic, New York, 1969
Dreyer P., Tizian und sein Kreis, 50 venezianische Holzschnitte aus dem Berliner Kupferstichkabinett, Staatliche Museen Preussischer Kulturbesitz, Berlin, 1971, pp.32-41
Sinding-Larsen S., "Titian's Triumph of Faith and the medieval tradition of the Glory of Christ", in Acta ad archaeologiam et artium historiam pertinentia. Institutum Romanum Norvegiae, Oslo-Roma, 1975, p. 315 sgg, V, pp. 315 sgg
, Tiziano e la silografia veneziana del Cinquecento, Vicenza, 1976, pp. 74-78
, Titian and the Venetian Woodcut, Washington D.C., 1976, pp. 38-39, fig. I-3
, Incisioni da Tiziano. Catalogo del fondo grafico a stampa del Museo Correr, Venezia, 1982, pp. 27-29
Landau D., "Printmaking in Venice and the Veneto", The Genius of Venice, 1500-1600, London, 1983, p. 319
Bury M., "The ‘Triumph of Christ' after Titian", in The Burlington Magazine, London, 1989, pp. 188-197, pp. 188-197
Pignatti T., Titian, Prince of Painters, Venezia, 1990, pp. 156-159
Hope C., "The early biographies of Titian", in Studies in the History of Art, Washington D.C., 1993, pp. 167-197, pp. 167-197
Oberhuber K., Le siècle de Titien, 1993, p. 473
Karpinski C., "Il ‘Trionfo della Fede': l'”affresco” di Tiziano e la silografia di Lucantonio degli Uberti", in Arte Veneta, 1994, pp. 7-13, pp. 35-53
, Titian to 1518 : the assumption of genius, New Haven, 2001
McDonald M. P., The Print Collection of Ferdinand Columbus (1488-1539). A Renaissance Collector in Seville, London, 2004, n. 2812
Karpinski C., "Titian and Bernardino da Parenzo cohabit in the vicinity of the Santo, Padua", in Venezia Cinquecento, Firenze, 2010, pp. 35-53, pp. 35-53
Lüdemann P., Tiziano. Le botteghe e la grafica, Firenze, 2016

MOSTRE/ESPOSIZIONI

AUTORE DELLA SCHEDA

Urbini S., 2019
Urbini S., Atlante delle xilografie italiane del Rinascimento, ISBN 978-88-96445-24-2 ALU.0171.4, http://archivi.cini.it:80/cini-web/storiaarte/detail/35373/stampa-35373;JSESSIONID_OPAC_CINI=494AB311883C7E7DB524A465A2D6F436.html
aggiungi ai preferiti Torna all'esito

Altre relazioni