OGGETTO

definizione: stampa

SOGGETTO

identificazione: Corteo del Doge
titolo parallelo: Doge's Procession

PROVENIENZA

, August d.J. Herzog zu Braunschweig-Lüneburg

DATAZIONE

XVI, primo quarto

AUTORE

  • Anonimo (incisore, inventore)
ambito culturale: ambito veneziano (incisore/ inventore)

DATI TECNICI

xilografia; mm 315 x 210 ca.

STATO DI CONSERVAZIONE

buono

MODALITÀ DI CONSERVAZIONE

RESTAURI

ISCRIZIONI

tipologia: descrittiva
lingua: tedesco
tecnica di scrittura: a matita
tipo di caratteri: corsivo
trascrizione: Des Herzogs von Venedig Triumph










STEMMI, MARCHI

NOTIZIE STORICO-CRITICHE

Il corteo -costituito da 25 fogli di diverse misure incollati fra loro, alcune coppie di personaggi sono ripetute-, è aperto dai suonatori di tromba che appoggiano gli strumenti sulle spalle di bambini. Seguono i dignitari veneziani, il doge, e rappresentanti di nazioni straniere: gli uomini si differenziano dalla foggia dei copricapi, simili a quelli raffigurati nella Predica di San Marco ad Alessandria di Gentile Bellini, dai baffi e dalle barbe. Il doge sbarbato potrebbe essere Leonardo Loredan, e quindi il 1521, anno della sua morte, fungerebbe da termine ante quem. La xilografia è a puro contorno, priva di sfondo e di qualsiasi contenstualizzazione. È l'antenata della celebre processione del Doge di Matteo Pagano, ALU.0480.1, e anzi potrebbe essere il primo esempio noto di corteo xilografo di un Doge. Da segnalare il bel disegno dei volti.
Il corteo xilografico, lungo complessivamente circa un metro e venticinque centimentri, è ripiegato a ventaglio dentro un album intitolato Des Herzogs (Dogen) von Venedig Triumph. Vi sono contenuti materiali stilisticamente e tecnicamente eterogenei ma tutti riferibili a Venezia e al XVI secolo. Si tratta in tutto di 56 fogli con i seguenti soggetti: una xilografia con un viaggio in gondola (ALU.1045); il corteo xilografico oggetto di questa scheda; disegni (a volte colorati) di uomini e donne nelle loro fogge, ispirati alle illustrazioni De gli habiti antichi et moderni di diverse parti del mondo, intagliati da Christoph Krieger su disegni di Cesare Vecellio; altri disegni della stessa mano con scene di vita (gondole, carri, supplizi di condannati, un albero ecc.).
Ringraziamo Gianfranco Munerotto per la consulenza sulle imbarcazioni veneziane e Valeria Butera per aver visionato per noi a Wölfenbuttel l'album di disegni e xilografie.

DOCUMENTAZIONE FOTOGRAFICA

REPERTORI

BIBLIOGRAFIA

Von Heinemann O. , Frankfurt am Main, 1966 , p. 243, Nr. 4020

MOSTRE/ESPOSIZIONI

AUTORE DELLA SCHEDA

Urbini S., 2021
Urbini S., Atlante delle xilografie italiane del Rinascimento, ALU.1046, https://archivi.cini.it/storiaarte/detail/50517/stampa-50517.html