OGGETTO

definizione: stampa

SOGGETTO

identificazione: SIBILLA LIBICA
titolo parallelo: Libic Sybil

PROVENIENZA

DATAZIONE

sec. XVI, prima metà
1530 ca. - 1550 ca.

AUTORE

  • Anonimo
ambito culturale: ambito romano

DATI TECNICI

xilografia; mm 308 x 206
materia del supporto: carta
filigrana: da rilevare

STATO DI CONSERVAZIONE

discreto
indicazioni specifiche: mancante degli angoli superiori

MODALITÀ DI CONSERVAZIONE

RESTAURI

ISCRIZIONI

trascrizione: SIBILLA LIBICA TENEBITUR IN GREMIO VIRIGINIS 2










STEMMI, MARCHI

NOTIZIE STORICO-CRITICHE

La Sibilla Libica siede rivolta verso destra. La mano destra è appoggiata su una base forse di marmo, dove siede: quella sinistra sulla gamba accavallata, mentre con la mano regge un ramo con dei piccoli frutti.
Il viso è rivolto a sinistra e lo sguardo è fuoricampo.
La posizione del corpo ricorda quella della Sibilla Eritrea affrescata da Michelangelo Buonarroti nella Cappella Sistina alla fine del primo decennio del Cinquecento.
La stampa doveva far parte di una serie delle Sibille, come pare suggerire il numero 2 nell'angolo inferiore destro della pagina. Per ora non abbiamo prove che la xilografia sia una illustrazione libraria.

DOCUMENTAZIONE FOTOGRAFICA

tipologia: fotografia digitale

MOSTRE/ESPOSIZIONI

AUTORE DELLA SCHEDA

Urbini S., 2021
Urbini S., Atlante delle xilografie italiane del Rinascimento, ALU.1063, http://192.168.3.88:8180/cini-web/storiaarte/detail/51208/stampa-51208;JSESSIONID_OPAC_CINI=04C8544E1FDFDF18C4EBB1D5C9437466.html
aggiungi ai preferiti Torna all'esito