OGGETTO

definizione: stampa

SOGGETTO

titolo parallelo: STORIES OF THE PASSION OF CHRIST
titolo: Incoronazione di spine

LOCALIZZAZIONE

Londra, British Museum, Department of Prints and Drawings

PROVENIENZA

DATAZIONE

sec. XVI, primo quarto
1500 - 1525

AUTORE

DATI TECNICI

xilografia; mm 250 x 250
materia del supporto: carta
filigrana: da rilevare

STATO DI CONSERVAZIONE

buono

MODALITÀ DI CONSERVAZIONE

RESTAURI

ISCRIZIONI

tipologia: didascalica
lingua: latino
tecnica di scrittura: a stampa
tipo di caratteri: caratteri gotici minuscoli
autore: Jacopo da Strasburgo
trascrizione: 'h'










STEMMI, MARCHI

NOTIZIE STORICO-CRITICHE

Per la descrizione generale del Ciclo della Passione di Jacopo da Strasburgo, si vedano ALU.0152.1 e ALU.0166.

A questa scheda sono collegate altre quindici schede: 13 per gli altri episodi del ciclo della Passione (ALU.0152.1, ALU.0153.1, ALU.0154.1, ALU.0155.1, ALU.0156.1, ALU.0157.1, ALU.0158.1, ALU.0160.1, ALU.0161.1, ALU.0162, ALU.0163, ALU.0164.1, ALU.0165.1); una per una matrice collegata a una delle xilografie, conservata presso i Musei Civici di Padova (ALU.01901-M); una per un esemplare del ciclo incollato al coro di Santa Chiara nella Chiesa di San Damiano ad Assisi (ALU.0166).

La xilografia con l'Incoronazione di spine è contrassegnata da Jacopo da Strasburgo con la lettera gotica minuscola ‘h' in basso ed è quindi l'ottava della serie. La xilografia deriva dall'incisione con il medesimo soggetto facente parte del ciclo della Passione in dodici fogli di Martin Schongauer (TIB.023 (B.13)), sul quale sono esemplate molte xilografie della Passione di Jacopo.
Come negli altri casi, Jacopo sostituisce le architetture gotiche della fonte tedesca con ambientazioni architettoniche rinascimentali -l'episodio avviene in un tempio classico-, e citazioni antiquarie. Jacopo tradisce però le sue origini nordiche ricoprendo il corpo di Cristo di gocce di sangue, uno stratagemma espressionista evitato perfino da Schongauer. Anche in questo caso il disegno geometrico del pavimento è strumento per la resa prospettica della scena.


DOCUMENTAZIONE FOTOGRAFICA

tipologia: fotografia digitale
ente proprietario: London, British Museum ©
note: Creative Commons

REPERTORI

Zijlma R., "Jacob (Jakob) von Strassburg", The Hollstein's German engravings, etchings and woodcuts, 1986, pp. 197-206

BIBLIOGRAFIA

Lippmann F., The Art of Wood-Engraving in Italy in the Fifteenth Century, London, 1888, pp. 112-120 
https://archive.org/stream/artofwoodengravi00lipp#page/n7/mode/2up
Bracaloni L., "Antiche stampe della passione in S. Damiano di Assisi", in Studi Francescani, 1923, pp. 158-162, pp. 158-162
Massing J.M., "Jacobus Argentoratensis, étude préliminaire", in Arte Veneta, 1977, pp. 42-52, pp. 42-52
Massing J.M., "Jacobus Argentoratensis", in Print Quarterly, 1987, pp. 297-298
McDonald M. P., The Print Collection of Ferdinand Columbus (1488-1539). A Renaissance Collector in Seville, London, 2004, pp. 495-496, n. 2721, figg. 399-400
Armstrong L., "The Triumph of Caesar Woodcuts of 1504 And Triumphal Imagery in Venetian Renaissance Book", Grand Scale. Monumental Prints in the Age of Dürer and Titian, 2008, pp. 53-71, pp. 59
Landau D., "L'arte dell'incisione a Venezia ai tempi di Manuzio", Aldo Manuzio e il rinascimento a Venezia, Venezia, 2016, pp. 107-135, pp. 107-135

MOSTRE/ESPOSIZIONI

AUTORE DELLA SCHEDA

Urbini S., 2016
Urbini S., Atlante delle xilografie italiane del Rinascimento, ALU.0159.1, https://archivi.cini.it/storiaarte/detail/5639/stampa-5639.html
aggiungi ai preferiti Torna all'esito

Altre relazioni