Istituto per il Teatro e il Melodramma

Area spettacolo

titolo: I capricci di Callot
forma / genere:Opera in un prologo e tre atti
descrizione / ambientazione:Soggetto di G.F. Malipiero ispirato alle incisioni di Jacques Callot note come i Balli di Sfessania attraverso la mediazione di Ernst Theodor Amadeus Hoffmann (Phantasiestücke in Callots Manier in Prinzessin Brambilla)
responsabilità principali:
altre responsabilità:
personaggi e interpreti:
data: 18 gennaio 1968 - 05 febbraio 1968
nota alla data: Date delle rappresentazioni: 18, 23 e 26 gennaio; 3 e 5 febbraio
città / teatro: Milano / Teatro alla Scala

Area oggetto iconografico

tipologia iconografica: Bozzetto
soggetto: Interno di una sartoria
descrizione scena: Una stanza bassa. A sinistra una scala ascendente, che in alto finisce con un pianerottolo che conduce alla porta d'entrata. Al centro una piccola finestra. A destra un grande armadio aperto: si vedono molti vestiti di tutti i colori. Anche dalla balaustrata della scala pendono numerosi vestiti. Ci sono inoltre otto manichini che portano i vestiti delle maschere del prologo. Davanti all'armadio, ma un po' più a destra un gran tavolo carico di stoffe, scatole, arnesi del mestiere (grande ferro da stiro, grandi forbici ecc...)
atto / scena: Atto I e Atto III, scena 2
responsabilità autoriali:
tecnica / materia: Carboncino, inchiostro e tempera / cartoncino grigio
dimensioni:
  • 640 x 492 mm (disegno)
stato di conservazione: Buono
luogo di conservazione: I-Vgc, ITM
collocazione: Fondo Pierluigi Samaritani, inv. PSAM0007

Area documento di catalogazione

aggiungi ai preferiti Torna all'esito