Istituto di Storia dell'Arte / Atlante delle Xilografie italiane del Rinascimento

OGGETTO

definizione: stampa

SOGGETTO

identificazione: SCENA ALLEGORICA
titolo parallelo: Allegory with Fortune, Time, Death in Castel Sant'Angelo
titolo: Allegoria con la Fortuna, il Tempo e la Morte in Castel Sant'Angelo

LOCALIZZAZIONE

Londra, British Museum, Prints and Drawings

PROVENIENZA

data uscita: 1860

DATAZIONE

sec. XVI, prima metà
1560 ca.

AUTORE

ambito culturale: ambito modenese (incisore/ inventore)

DATI TECNICI

xilografia; mm 650 x 505
materia del supporto: carta
filigrana: da rilevare

STATO DI CONSERVAZIONE

buono

MODALITÀ DI CONSERVAZIONE

RESTAURI

ISCRIZIONI











STEMMI, MARCHI

tipologia: monogramma/firma, dell'autore
identificazione: Cristofano Bertelli/ Giovan Francesco Bertelli
posizione: in basso a destra
descrizione: F inscritta entro una C (oppure G), legate a una B da una croce a doppia traversa
Cristofano Bertelli/ Giovan Francesco Bertelli

vedi scheda stemma

NOTIZIE STORICO-CRITICHE

La xilografia dell'Albero della Fortuna (ALU.0054.1) ha ispirato quest'altra grande xilografia in due fogli che è caratterizzata da una fitta presenza di testi: qui il palazzo di Fortuna è niente meno che Castel sant'Angelo. Sulla sua sommità è conficcato l'albero presieduto da Fortuna, mentre i modelli figurativi del papa sul globo e della dea con la vela derivano dal frontespizio su disegno di Baldassarre Peruzzi e dalle illustrazioni del Triompho di Fortuna di Sigismondo Fanti, un celebre libro di sorte pubblicato a Venezia nel 1527, l'anno del Sacco di Roma.



La xilografia è firmata con il monogramma CFB in basso, leggermente spostato a destra. Secondo Brulliot (1832, I, p.104, n.818) si tratta di una anonimo italiano del XVI secolo. Tale attribuzione viene anche confermata da B. Von Rumhor e J. M.Thiele (1835, p.28) – si noti che questi due autori descrivono l’esemplare ora conservato a Copenhagen (inv. KKSgb43606). Secondo Nagler (1858, I, pp.12-13, n.29), invece, il disegnatore, e forse anche l'intagliatore delle lastre, potrebbe essere Giovanni Battista Franco oppure Johannes Franck o Franken di Anversa. Quest’ultimo, che era stato allievo di Jakob von Utrecht, visse un lungo periodo a Roma e intorno al 1550 scelse Napoli per il suo soggiorno. Franck ha dipinto rappresentazioni storiche e paesaggi con piccole figure accessorie. Nella chiesa dei Francescani di Napoli si trovava un'Adorazione dei Magi, che nel disegno ricorda Frans Floris, ma dal colorito più pastoso di quello dei dipinti di Floris. L'Adorazione dei Magi proveniva dall'attività più matura del maestro. Recava l'iscrizione: "Giov. Franco d'Anversa P. A°. 1556.".



Più convincente a nostro avviso è l’attribuzione avanzata da Chappell (1990): secondo lo studioso il monogramma andrebbe sciolto in “Cristofano Bertelli fecit” oppure “ Giovanni Francesco Bertelli". 



Sono poche le informazioni note su questi due fratelli (si veda Matthews-Grieco 2021, pp. 126-129, con bibliografia precedente): originari di Rimini, i due sono attivi a Modena tra 1561 e il 1566. Cristofano nacque tra il 1526 e il 1530 ed è pertanto probabile che fosse attivo già dal 1545 e il 1550. Tra le stampe firmate “per me Cristopheno Bertello” (o varianti simili) vi sono stampe derivate da dipinti religiosi e stampe di soggetto “politico” . Tra esse si ricordano la Conversione di San Paolo di Pordenone, la Madonna con il Bambino e San Sebastiano (https://www.britishmuseum.org/collection/object/P_1837-0408-83) e la Madonna di San Giorgio (ALU.0431.1) di Correggio, il Ritratto di Ottavio Farnese (https://www.britishmuseum.org/collection/object/P_1871-1209-684). Dalla bottega dei Bertelli uscirono anche molte stampe “popolari” a tema satirico e allegorico-morale: si tratta di fogli di grandi dimensioni, pensati per essere appesi al muro – forse in spazi pubblici –, nei quali solitamente sono presenti un gran numero di personaggi accompagnati da iscrizioni in volgare. Alcuni esempi sono: l’Allegoria religiosa del National Museum di Stoccolma (https://emp-web-84.zetcom.ch:443/eMP/eMuseumPlus?service=ExternalInterface&module=artist&objectId=17397&viewType=detailView); un soggetto noto con il titolo  Inganni del mondo (https://www.meisterdrucke.it/stampe-d-arte/Cristofano-Bertelli/1383950/Le-inganni-del-mondo.html) e il bulino raffigurante le Età della Donna (https://www.meisterdrucke.de/kunstdrucke/Cristofano-Bertelli/1383927/Weibliche-Lebensstufen.html). La xilografia qui catalogata è tematicamente e stilisticamente affine alle stampe popolari prodotte dai Bertelli e pertanto ascrivibile alla loro bottega.



Recentemente sono state individuate presso il Museo Diocesano Tridentino altre due xilografie attribuibili ai Bertelli (ALU.1225 e ALU.1226)



La grande xilografia oggetto di questa scheda fu ricopiata quasi letteralmente nel 1687 in un'acquaforte da Giuseppe Maria Mitelli (Urbini 2019). Esiste infine un disegno in relazione a queste due stampe – probabilmente un disegno preparatorio per quella di Mitelli – conservato presso la Herman Foundation (riprodotto in Chappell 1990, p.45).


DOCUMENTAZIONE FOTOGRAFICA

tipologia: fotografia digitale
ente proprietario: London, British Museum ©
note: Creative Commons

REPERTORI

Brulliot F., Dictionnaire des monogrammes, marques figurées, lettres initiales, noms abrégeés (nouvelle édition revue), München, 1832-1834

BIBLIOGRAFIA

Rumohr C.F. von/ Thiele J.M., Geschichte der Königlichen Kupferstichsammlung zu Copenhagen: ein Beitrag zur Geschichte der Kunst und Ergänzung der Werke von Bartsch und Brulliot, Leipzig, 1835 
https://archive.org/stream/geschichtederkni00rumo#page/n1/mode/2up
Chappell M., "A print of Tower of Fortune Attributed to Cristofano Bertelli", Arte Cristiana, 1990, pp.43-50
Urbini S., "Fortuna in Laguna. Xilografie, letterati, editori e attori. A proposito dell'Arboro di frutti della Fortuna", Engramma, 2019, fig. 4 
http://www.engramma.it/eOS/index.php?id_articolo=3545
Matthews-Grieco S., "A Transalpine Motif in Counter-Reformation Italy: Animal Analogies with the Ages of Man and Cristofano Bertelli's Steps of Life", Journal of the Warburg and Courtald Institutes, 2021, pp.123-165

MOSTRE/ESPOSIZIONI

AUTORE DELLA SCHEDA

Urbini S., 2018
Urbini S., Atlante delle xilografie italiane del Rinascimento, ALU.0870.1, https://archivi.cini.it/storiaarte/detail/33917/stampa-33917.html, ISBN 978-88-96445-24-2

AGGIORNAMENTO

Battagliotti L./ Urbini S., 2024
aggiungi ai preferiti Torna all'esito