OGGETTO

definizione: stampa smarginata

SOGGETTO

identificazione: ALLEGORIA DELL'INVERNO
titolo parallelo: Allegory of Winter

LOCALIZZAZIONE

Brema, Kunsthalle, Kupferstichkabinett
inv. 32981

PROVENIENZA

DATAZIONE

sec. XVI, metà
1550 ante

AUTORE

ambito culturale: ambito veneto (incisore)
altre attribuzioni: ambito tedesco

TIRATURA

datazione: secc. XVIII/XIX

DATI TECNICI

materia del supporto: carta
filigrana: da rilevare

STATO DI CONSERVAZIONE

buono

MODALITÀ DI CONSERVAZIONE

RESTAURI

ISCRIZIONI

tipologia: didascalica
lingua: latino
tecnica di scrittura: a stampa
tipo di caratteri: caratteri romani maiuscoli
trascrizione: OVID. 2. METAMORPH./ ET GLACIALIS HYEMS CANOS HIRSVTA CAPILLOS

tipologia: didascalica
lingua: latino
tecnica di scrittura: a stampa
tipo di caratteri: caratteri romani maiuscoli
trascrizione: DECEMBER // IANUARIUS // HYEMS // TUSSIS // SOMNUS // IANUS // EOLUS // VULCANUS // DESIDIA // HOROR // FEBRUARIUS // APOLEXIA // FLE... // CRAPULA // FRIGUS // TENEBRE // PODAGRA // PAUPERTAS // DEFECTUS









STEMMI, MARCHI

NOTIZIE STORICO-CRITICHE

La xilografia appartiene a una serie di quattro stagioni ed è un'impressione tarda di una matrice impiegata per l'illustrazione di alcuni calendari cinquecenteschi.

La xilografia, un'affollata processione di personificazioni, è un'allegoria dell'inverno e dei mesi che lo compongono. L'Inverno viene rappresentato su un carro trionfale con Giano, è circondato da Eolo, Vulcano e dalle personificazioni dei malanni che affliggono l'uomo in questo periodo. Nel paesaggio retrostante sono rappresentate varie attività umane associate ai mesi invernali. Compare inoltre il riferimento alle Metamorfosi di Ovidio, con le parole che dedica alla stagione.
Nella parte inferiore del foglio sono stampati con inchiostro nero e rosso un componimento poetico, l'indicazione dei santi relativi ai mesi invernali, il lunario e il calendario delle principali feste per gli anni 1559 e 1560.

La Kunstahalle di Brema conserva tre xilografie della serie su quattro, tutte impressioni tarde e databili tra XVIII e XIX secolo (Primavera, ALU.0143.4; Estate, ALU.0144.4; Autunno, perduta; Inverno, ALU.0146.4). In tutte si notano varie lacune dovute ai tarli e, lungo i bordi, all'usura del legno.
Per l'analisi e la disamina delle edizioni note e delle altre impressioni tarde di questa serie di stagioni si veda la scheda ALU.0143.1.

La matrice xilografica dell'allegoria dell'inverno è conservata presso le Gallerie Estensi di Modena (ALU.0146-M).

DOCUMENTAZIONE FOTOGRAFICA

tipologia: fotografia digitale
ente proprietario: Brema, Kunsthalle ©

REPERTORI

, Dizionario enciclopedico Bolaffi dei pittori e degli incisori italiani dall'XI al XX secolo, Torino, 1972-1976, X, p. 69 (G. Dillon)

BIBLIOGRAFIA

De Witt A., "Ancora di Gaspare Ruina", in Bollettino d'arte, 1937/1938, 3, Ser. 31, pp. 444-447, pp. 444-447 
http://www.bollettinodarte.beniculturali.it/opencms/multimedia/BollettinoArteIt/documents/1441965159988_05_-_Antony_De_Witt__p._444.pdf
Dodgson C., "Rare Woodcuts in the Ashmolean Museum-VII", in The Burlington Magazine for Connoisseurs, 1938, 73, No. 424 (Jul., 1938), pp. 4-5, 7-9, 12-14, 17, p. 13
Larcher Crosato L., "Di quattro stagioni del Pozzoserrato e la grafica fiamminga", Münchener Jahrbuch der Bildenden Kunst, 1985, pp. 119-130, 122-130
, I legni incisi della Galleria Estense. Quattro secoli di stampa nell'Italia Settentrionale, Modena, 1986, pp. 187-188 n. 233 (D. Landau)
, Fuoco Acqua Cielo Terra: stampe popolari profane della "Civica Raccolta Achille Bertarelli", Vigevano, 1995, p. 196 n. 172 (C. Alberici - A. Milano), p. 196
Urbini S., "Libri di modelli. Repertori per le arti decorative del Rinascimento", La Collezione Gandini. Merletti, ricami e galloni dal XV al XIX secolo, Modena, 2002, pp. 49-51

MOSTRE/ESPOSIZIONI

AUTORE DELLA SCHEDA

Piazzi M.L., 2020
Piazzi M.L., Atlante delle xilografie italiane del Rinascimento, ALU.0146.4, http://192.168.3.88:8180/cini-web/storiaarte/detail/44476/stampa-smarginata-44476;JSESSIONID_OPAC_CINI=2B9D37AA44F48825894FE3552C6D45C5.html
aggiungi ai preferiti Torna all'esito