Institute of Art History / Atlante delle Xilografie italiane del Rinascimento

OBJECT

definition: stampa

SUBJECT

: ADORATION OF THE MAGI AND MASSACRE OF THE INNOCENTS
title: Adorazione dei Magi, Re Erode seduto in trono, Strage degli Innocenti

LOCATION

inv. Bc 10a, f.4

PROVENANCE

DATE

sec. XVI, prima metà
1530 ca.

AUTHOR

ambito culturale: ambito bolognese (incisore)

TECHNICAL DATA

xilografia; mm 400 x 1055
medium material: carta
watermark: da rilevare

CONSERVATION

buono

MODALITÀ DI CONSERVAZIONE

RESTORATIONS

INSCRIPTIONS

type of material: didascalica
writing technique: a penna
transcription: R. RODII










STEMMI, MARCHI

HISTORICAL INFORMATION

Xilografia in 2 blocchi.
Di questo lungo fregio si conosce un unico esemplare completo, quello conservato al British Museum (ALU.0199.1) e solamente tirature tarde, dove compare il nome del Vieceri, stampatore veneziano che aveva bottega sul ponte di Rialto: nella seconda metà del XVII secolo venne in possesso di vari legni cinquecenteschi e li ristampò aggiungendo il proprio nome (Muraro Rosand 1976, p.95).
Sono giustapposti due episodi neo-testamentari, l'Adorazione dei Magi (sulla sinistra) e la Strage degli Innocenti (sulla destra) al cospetto di Erode (al centro): il re è seduto su un trono dalla struttura circolare che porta l'iscrizione R. RODII. Gli episodi sono separati da un esile alberello mentre la continuità visiva della scena è data da un edificio in mattoni che scorre in secondo piano dal centro su tutti e tre i legni della composizione. Muraro e Rosand (cit., pp.91-92) suggerivano di non legare la xilografia a un contesto veneziano quanto piuttosto ferrarese. La proposta è da accogliere e anzi forse è possibile focalizzarla ulteriormente confrontando il foglio dell'Adorazione dei Magi con alcune opere dal medesimo soggetto realizzate a Bologna nella seconda metà del terzo decennio. Ci si riferisce alla xilografia di Francesco Denanto su disegno di Girolamo da Treviso per le storie della Vita di Cristo (ALU.0291.1) e al dipinto di Girolamo conservato al Museo Luigi Bailo di Treviso. Si ricorda che Girolamo si era già confrontato con la produzione xilografica nella prima opera del suo catalogo, Susanna e i Vecchioni (ALU.0182). Dietro tutte queste Adorazioni c'è il cartone che Baldasarre Peruzzi dipinse a Bologna nel 1522-23 (ora al British Museum), che impressionò moltissimo gli artisti gravitanti a Bologna e in Emilia e che venne infinitamente citato.

Esemplari di questa xilografia sono conservati a:

Londra, British Museum (1878,0511.647) ALU.0199.1
http://www.britishmuseum.org/research/collection_online/collection_object_details.aspx?objectId=1502501&partId=1&searchText=1878,0511.647&page=1

Londra, British Museum (1866,0714.52) ALU.0199.2
http://www.britishmuseum.org/research/collection_online/collection_object_details.aspx?objectId=1502525&partId=1&searchText=1866,0714.52&page=1

Bassano del Grappa, Museo Civico (I-16-26; I-16-27) ALU.0199.3

Berlino, Kupferstichkabinett (inv. 980-301), ALU.0199.5



PHOTOGRAPHS

BIBLIOGRAPHY

BIBLIOGRAPHY

Dreyer P., Tizian und sein Kreis, 50 venezianische Holzschnitte aus dem Berliner Kupferstichkabinett, Staatliche Museen Preussischer Kulturbesitz, Berlin, 1971, n. 31
, Tiziano e la silografia veneziana del Cinquecento, Vicenza, 1976, pp. 91-92, n. 19
McDonald M. P., The Print Collection of Ferdinand Columbus (1488-1539). A Renaissance Collector in Seville, London, 2004, pp. 488-489, v.1, fig. 419
McDonald M. P., The Print Collection of Ferdinand Columbus (1488-1539). A Renaissance Collector in Seville, London, 2004, v. 2, inv. 2819, p. 520
Ervas P., Girolamo da Treviso, Saonara, 2014, p. 92, n. 17

MOSTRE/ESPOSIZIONI

ENTRY'S AUTHOR

Urbini S., 2017
Urbini S., Atlante delle xilografie italiane del Rinascimento, ALU.0199.4, https://archivi.cini.it/storiaarte/detail/11007/stampa-11007.html