OGGETTO

definizione: stampa

SOGGETTO

identificazione: LA PRESA DI TUNISI
titolo parallelo: THE TAKING OF TUNIS

PROVENIENZA

La Jolla 92037, Barry Lawrence Ruderman Antique Maps Inc., inv. Stock# 51754ml
data uscita: [-]

DATAZIONE

sec. XVI, prima metà
1535 ca. - 1550 ca.

AUTORE

DATI TECNICI

xilografia; mm 280 x 400 ca.,
materia del supporto: carta
filigrana: da rilevare

STATO DI CONSERVAZIONE

buono
indicazioni specifiche: macchie di umidità

MODALITÀ DI CONSERVAZIONE

RESTAURI

ISCRIZIONI

tipologia: di titolazione
lingua: volgare
tecnica di scrittura: a stampa
tipo di caratteri: lettere capitali
trascrizione: MEZO GIORNO/ LA PRESA DE TVNES.

tipologia: didascalica
lingua: volgare
tecnica di scrittura: a stampa
trascrizione: La presa de Tunese co(n)la Go / leta fatta da / Carlo quinto / Imperatore / 1535









STEMMI, MARCHI

NOTIZIE STORICO-CRITICHE

Questa stampa, passata sul mercato antiquario presso Barry Lawrence Ruderman Antique Maps, raffigura la presa di Tunisi da parte di Carlo V, che nel 1535 sottrasse la città all'Impero ottomano, dopo la vittoria a Goletta.

La stampa è attribuita a Giovanni Andrea Vavassore dall'antiquario che la descrive "Quite possibly the only surviving example of Giovanni Vavassore's finely engraved plan of Tunes. One of the earliest surviving examples of Vavassore's work." (Stock# 51754ml, https://www.raremaps.com/gallery/detail/51754ml/La_Presa_Di_Tunes_La_Presa_de_Tunisci_Co_la_Goletta_fatta_da_Carlo_quinto/Vavassore.html).
Non si conoscesce l'attuale ubicazione della xilografia.

L'attribuzione è supportata da una filigrana molto affine a quella della mappa dell'Ungheria (ALU.0620.1), riferibile ad ambito veneto e alla fine degli anni 20 del Cinquecento. Secondo l'antiquario inoltre "there are unmistakable stylistic convergences between our map and Vavassore's other known works. His bold, rounded lines are highly distinctive".

La Galleria Estense di Modena conserva una matrice xilografica delle medesime dimensioni e soggetto che differisce da questa xilografia solo per piccoli dettagli e per la presenza della marca A Z/ F, riferibile con ogni probabilità all'editore Alvise Zio, noto tra 1564 e 1574 (ALU.0405-M, il Kupferstichkabinett di Berlino ne conserva un esemplare antico, ALU.0405.1).
La stampa oggetto di questa scheda è con ogni probabilità più antica e funse da modello per la versione modenese.

Il Nagler studia per primo un esemplare dalla matrice modenese e lo definisce una carta geografica a volo d'uccello nella quale l'intagliatore non si cura delle proporzioni. Le stampe commemorative di successi in battaglia non avevano in effetti lo scopo di restituire fedelmente il teatro dello scontro, quanto quello di fornire dettagli sulla strategia e sul susseguirsi degli eventi (si noti il particolare con Barbarossa in fuga a cavallo da Tunisi) ed ebbero una certa diffusione nel XVI secolo (Nodari, p. 143).

DOCUMENTAZIONE FOTOGRAFICA

tipologia: fotografia digitale
ente proprietario: Barry Lawrence Ruderman Antique Maps Inc. ©

REPERTORI

BIBLIOGRAFIA

, La Jolla, 2007 (post)
Schulz A. M. , Varsavia, 1998
, Milano, 2000 , pp. 142-143, n. 24 (F. Nodari)
Lussey N. , 2017

MOSTRE/ESPOSIZIONI

AUTORE DELLA SCHEDA

Piazzi M.L., 2018
Piazzi M.L., Atlante delle xilografie italiane del Rinascimento, ALU.0432.1, https://archivi.cini.it/storiaarte/detail/20527/stampa-20527.html